La differenza tra desiderio e intenzione.

Tutti hanno aspirazioni per qualcosa, che si tratti di migliorare il proprio benessere o di trovare l'anima gemella. A volte si trasformano in intenzioni e trovano incarnazione dopo un certo periodo di tempo. E a volte rimangono al livello dei desideri, la cui realizzazione è impossibile per qualsiasi motivo. Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto alla riluttanza di una persona a intraprendere determinate misure per soddisfare i propri bisogni. In questo articolo, esamineremo la differenza tra desiderio e intenzione.

Definizioni

Desiderio

Il desiderio è un impulso volto a soddisfare un bisogno umano. Occupa una posizione intermedia tra un desiderio banale e una scelta deliberata. Sigmund Freud ha più volte affrontato il tema dei desideri nelle sue opere. Credeva che in alcuni desideri segreti non possiamo nemmeno ammettere a noi stessi. Di conseguenza, i desideri repressi e repressi si riflettono nei nostri sogni. Quanto ai filosofi, essi intendono con il termine in esame l'impulso vitale primario. Agisce come principio organizzativo sia nel comportamento di un individuo che nella vita dell'intera società. In psicologia, il desiderio è una delle forme di uno stato motivazionale che forma gli ulteriori obiettivi dell'individuo.

Intenzione

Intenzione - un'intenzione, il desiderio di fare qualcosa per raggiungere l'obiettivo. È la base motivazionale dell'attività. Secondo gli psicologi, l'intenzione è una scelta deliberata di un obiettivo, il cui raggiungimento richiede il passaggio attraverso diverse fasi. È questo che trasforma la causa nell'effetto. La forza motrice del progetto risiede nella sintesi di due generatori. Da un lato, questa è l'influenza del bisogno stesso, dall'altro, l'attività mentale attiva, che ti consente di scegliere i mezzi per raggiungere l'obiettivo. L'intenzione determina il comportamento di una persona e la costringe ad agire anche contro i propri desideri. Pertanto, ha una forza trainante tremenda.

Confronto

Proviamo ad andare a fondo dei fenomeni considerati. Il desiderio risponde alla domanda "cosa voglio?" È infatti uno stato passivo, una formulazione mentale dei propri bisogni. Una persona può desiderare qualsiasi cosa: perdere peso, diventare milionario, volare nello spazio, andare a vivere all'estero. Ma se non intraprende determinate azioni, tutto rimarrà lo stesso. Inoltre, il desiderio può essere assolutamente incredibile, lontano dalla realtà quotidiana. È emozionante, stimolante e stimolante. Questo fenomeno può determinare gli obiettivi dell'individuo, ma il loro raggiungimento dipende solo dalle qualità volitive dell'individuo.

La principale differenza tra desiderio e intenzione è che quest'ultima ha una potente forza trainante. Obbliga una persona a compiere determinate azioni per raggiungere i propri obiettivi. L'intenzione risponde alla domanda "cosa devo fare?" Come concetto più pratico, non ha connotazioni emotive. Se un individuo ha qualche idea, il desiderio diventa per lui uno stadio superato. Inoltre, l'intenzione non può essere trascendentale, è sempre reale e realizzabile. Spesso, per la sua attuazione, non è necessario passare attraverso uno, ma diversi passaggi, ma questo non fa che aumentare la gioia del risultato raggiunto. La seguente illustrazione sarà il miglior rinforzo del materiale presentato.

Riassumendo, qual è la differenza tra desiderio e intenzione.

Tabella

Desiderio Intenzione
Risponde alla domanda "cosa voglio?"Risponde alla domanda "cosa devo fare?"
È uno stato passivoHa una forza trainante tremenda
Può essere assolutamente incredibile, lontano dalla realtà quotidianaNon è mai trascendentale, è sempre abbastanza fattibile
Ha una colorazione emotiva, ispiraDifferisce nella praticità
Determina gli obiettivi dell'individuoÈ un'intenzione finalizzata al raggiungimento degli obiettivi
.